Giorgio Baracani, vicepresidente di Conapi (Consorzio Nazionale Apicoltori), apicoltore da sempre e infaticabile attivista per la tutela delle api e dell’ambiente. Pastore di api, pratica il nomadismo degli alveari, che salvaguarda la sopravvivenza delle api e fornisce un servizio all’agricoltore.

Ora abita al confine tra l’Emilia e la Romagna, ha circa 250 famiglie di api che sposta a nord, in Lombardia per la raccolta dell’acacia e nell’Appennino emiliano romagnolo per la raccolta del tiglio e del millefiori.